Tubi per acquedotto Sintertec

Per il rivestimento dei tubi d’acciaio per acquedotto vanno previsti, internamente, uno strato autoportante di malta cementizia centrifugata ed, esternamente, una guaina continua di polietilene estruso.
Il rivestimento interno in malta cementizia consente di assicurare, da un lato, I’ineccepibile tutela delle acque potabili trasportate e, dall’altro, l’assoluta protezione anticorrosiva del tubo d’acciaio.
Inoltre, grazie alla capacità di autocicatrizzazione della malta cementizia, si verifica la successiva chiusura spontanea delle intercapedini previste per consentire la saldatura di testa dei tubi (gamma DN 80 - DN 1600), in virtù della deposizione dei calcari che costituiscono la durezza dell’acqua, sotto forma di carbonato di calcio.
Esternamente, oltre al rivestimento anticorrosivo in polietilene estruso, può essere eventualmente applicato anche uno strato di protezione meccanica supplementare “antiroccia” in malta cementizia fasciata in tessuto a rete, che consente la posa senza letto in sabbia, direttamente su roccia o in acqua o anche fuori terra, nonché con tecnologie “NO-DIG” senza scavi.
Sono disponibili due esecuzioni per saldatura, con o senza bicchiere cilindrico, o anche la speciale esecuzione FUCHS-ROHR, con DOPPIO MANICOTTO AD INNESTO, per pressioni fino a PN 40 (gamma DN 80 - DN 300).

PEZZI SPECIALI
I tubi di ghisa e quelli d’acciaio FUCHS-ROHR ad innesto sono intercambiabili. I ristretti campi di tolleranza dei tubi d’acciaio ne consentono la posa in accoppiamento con reti in ghisa esistenti. Tutti i pezzi speciali in ghisa secondo EN 545 possono essere utilizzati, anche per tubi FUCHS-ROHR con giunto ad innesto a doppio manicotto.
poSa IN ZoNE MoNTaNE

L’esecuzione FUCHS-ROHR con giunto a bicchiere ad innesto è un sistema combinato utilizzabile anche per terreni in pendenza. Si modifica unicamente la profondità d’introduzione.

Uno dei molteplici vantaggi dei tubi d’acciaio è la loro straordinaria attitudine alla saldatura. Da decenni questa caratteristica comporta vantaggi alla economia di gestione della rete. Mediante la saldatura si effettua un collegamento assolutamente inamovibile che può essere impiegato per le più alte pressioni d’esercizio.
La Salzgitter Mannesmann Line Pipe fornisce tubi d’acciaio elettrosaldati longitudinalmente HFI in conformità alle norme EN 10224 o superiori, nel sistema ZSK (cemento-acciaio-materia plastica) con grande successo da lungo tempo.
I tubi vengono generalmente forniti con spessori di parete normali secondo EN 10220 a partire dal grado di acciaio L235, in lunghezze fino a 16 m. Altri spessori e tipi d’acciaio nonché esecuzioni e conformità a specifiche differenti e/o estere possono essere realizzati a richiesta.

Grazie alla sua “attività”, il rivestimento interno di malta cementizia consente di coprire e proteggere il 100% della superficie interna del tubo, anche in presenza di saldatura testa a testa.

Il sistema ZSK,
tubi per acquedotto
è costituito da un tubo d’acciaio provvisto dei seguenti rivestimenti:
esternamente: polietilene estruso a tre strati internamente: malta cementizia centrifugata. RIVESTIMENTo ESTERNo
Il rivestimento esterno è realizzato con polietilene estruso secondo il procedimento a tre strati in conformità alla norme DIN 30670 - UNI 9099. Questo processo di estrusione prevede l’applicazione di una mano di fondo a base epossidica, di uno strato di adesivo polimerico e di una guaina continua in polietilene, consentendo:
ottimi valori di protezione passiva intrinseca (isolamento ad almeno 25.000 Volts).
la formazione di un legame termoplastico tra l’acciaio
ed il polietilene.

una considerevole resistenza a freddo contro sforzi di pelatura.
un più facile allentamento del legame tra polietilene ed acciaio in caso di taglio, in cantiere; (sarà infatti sufficiente riscaldare i tubi fino a ca. 80- 90° C).
Il rivestimento in PE a tre strati può essere realizzato in una serie di alternative tecnico-economiche in relazione alla densità del polietilene ed allo spessore del rivestimento stesso.
RIVESTIMENTo INTERNo

Il rivestimento interno in malta cementizia centrifugata viene applicato direttamente in linea negli stabilimenti di produzione sulla base di un Know-how proprio ed è conforme alle principali specifiche internazionali.
La malta cementizia viene preparata senza utilizzare additivi ed è pertanto composta unicamente da: acqua potabile, sabbia fine quarzosa e cemento per acqua potabile (normalmente Portland).
La sabbia è caratterizzata da una curva granulometrica tale da assicurare una scabrezza pressoché omogenea lungo l’intera vita utile della condotta; i valori di scabrezza possono essere considerati praticamente costanti anche in presenza di acque chimicamente attive.

Le caratteristiche meccaniche del rivestimento interno sono tali da caratterizzarlo come un vero e proprio tubo in cemento autoportante di elevata resistenza e consentono di evitare, ove si resti nel campo delle deformazioni elastiche, ogni problema che possa presentarsi nel trasporto ed in fase di posa in opera.

TUBI DI ACCIAIO FUCHS-ROHR CON GIUNTO AD INNESTO
la nuova generazione di tubi ad innesto:
- corpo centrale con due estremità smussate
- con o senza giunto a doppia camera premontato
- possibilità di angolazione di 5° in entrambi i bicchieri (10° per ogni giunto)
- lunghezze da 0,4 m. fino a 16 m PN 25 / 40 in fase di sviluppo DN 400 – DN 600

 

 

Saracinesca con estremità flangiata

MOD. 1041 PN 10-16 | DN 40-400 | Corpo piatto serie 14 EN 558-1

MOD. 1042 PN 25 | DN 40-300 | Corpo piatto serie 14 EN 558-1

MOD. 1051 PN 10-16 | DN 40-400 | Corpo ovale serie 15 EN 558-1

Realizzata e certificata in accordo alla norma EN 1074 e EN 1171 (resistenza minima categoria 2) con marcatura da Ente Terzo come supervisione dell’intero ciclo produttivo della valvola.

Altro

Valvole di derivazione Valvola multifunzione

 

MOD. 2500 | PN 16 | DN 50 - 2

Valvola di accesso alla linea con connessione flangiata DN 50 ed uscita filettata femmina 2”.

• Grande versatilità, utilizzabile per molteplici scopi: idrante sottosuolo per centro storico, rubinetto di presa, valvola di intercettazione sfiato manovrabile dall’alto, punto di accesso per monitoraggio rete,ecc.
• Realizzata in accordo alla norma EN 1074.

Altro

Saracinesca con estremità flangiata

MOD. 11010 PN 10-16 | DN 450-1000 | Valvole in ghisa a tenuta morbida con stelo non saliente, corpo piatto.

MOD. 11021 PN 10-16 | DN 450-1000 | Valvole in ghisa a tenuta morbida con stelo non saliente, corpo ovale.


Flange e scartamenti in accordo a EN 1092-2 e EN 558 (serie 14 e serie 15).
Tenuta principale ottenuta per compressione del cuneo gommato.

Altro